Mercato immobiliare residenziale di Milano post-covid

L’anno che abbiamo appena salutato è stato segnato dall’emergenza coronavirus che ha bloccato molti settori della nostra economia. Tra i più colpiti, c’è sicuramente anche il mercato immobiliare, che ha subito un calo delle compravendite del 20% circa a livello nazionale. Il mercato immobiliare di Milano, anche questa volta si differenzia dal resto del Paese confermando il trend positivo che cavalca ormai da anni.

Lo conferma lo studio Global Real Estate Bubble Index di UBS, dal quale emerge che negli ultimi 4 trimestri del 2020 il mercato immobiliare di Milano ha assistito ad un aumento dei prezzi dell’1,5%.

Come si può notare dal grafico, è stata stilata una lista delle 25 città, a livello mondiale, a rischio bolla e Milano si posiziona al terz’ultimo posto.

Dalla ricerca risulta, quindi, che, nonostante la crisi e il costante aumento dei prezzi, i valori immobiliari sono considerati equi dai potenziali acquirenti che sostengono ancora una domanda molto alta di abitazioni residenziali nell’area metropolitana.

Ad avvalorare il buono stato di salute del mercato immobiliare milanese sono i tempi di vendita, che si attestano su una media di 56 giorni per collocare con successo un immobile sul mercato di Milano.

In questo 2020, Level House è stata protagonista del mercato immobiliare nel Centro Storico Meneghino, concludendo numerose vendite, così da accrescere la propria reputazione e aumentare il proprio volume d’affari rispetto al 2019. (Leggi l’articolo)

 

Previsioni e trend 2021

Abbiamo appena illustrato quello che è stato il mercato immobiliare nel 2020.

Il 2021, secondo gli esperti, è l’anno in cui il volume delle compravendite immobiliari aumenterà in maniera costante. Dal Report di Scenari Immobiliari emerge che nel 2021 il settore delle compravendite residenziali avrà un incremento del 10% a livello europeo. Per quanto riguarda l’Italia si prevede un aumento del 7,8%, trainato dal settore residenziale (più 9%).

In particolare, per quanto concerne il settore residenziale circoscritto alla zona centrale di Milano, in base all’andamento dell’ultimo anno, possiamo prevedere una tendenza all’aumento della domanda di soluzioni abitative con le seguenti caratteristiche:

  • Dimensioni più ampie e spazi modulabili anche per lo smartworking
  • Ben collegate con le strade principali e vicine ai servizi primari
  • Terrazzi o balconi

In particolare Level House nei primi 2 mesi del 2021 ha riscontrato un importante aumento di richieste di acquisto che si concentrano principalmente nelle zone Brera, Garibaldi, Moscova, Arco della Pace, Magenta, Monti, Pagani. La tendenza è orientata alle soluzioni completamente ristrutturate con un occhio di riguardo al risparmio energetico. La tipologia di edificio più ricercata è quella d’epoca con servizio di portierato, prediligendo i piani alti e con possibilità di posto auto.

Nonostante queste zone rappresentino un vero e proprio mercato di nicchia, Level House prevede un aumento dell’offerta, che potrebbe portare a un rallentamento della crescita dei prezzi che la Città Metropolitana registra ormai da diversi anni.

Quanto vale la tua proprietà oggi?

Compila il form e ti ricontatteremo per una consulenza

Privacy Policy