Via della Moscova Mercato immobiliare

La Via Moscova fa un po’ da spartiacque tra i quartieri Garibaldi – Porta Nuova e Brera. È una via molto lunga che parte da Via Manin, attraversa Piazza Stati Uniti d’America incrociando numerose via come Corso di Porta Nuova, Via San Marco, Via Solferino, Corso Garibaldi fino ad arrivare a piazzale Biancamano.

È un’area di sintesi tra innovazione e tradizione, business e lifestyle, una location ben collegata ricca di servizi di qualità. È la via del business. Qui troviamo anche il Moscova District Market, che è un super outlet multibrand esclusivo in Via Alessandro Volta, dove è presente la sede Level House. Quindi non solo è protagonista della movida milanese di notte, ma è soprattutto sede di noti brand fashion e di molte aziende come il Corriere della Sera in Via Solferino. La zona è molto ambita grazie alle recenti ristrutturazioni che hanno portato prestigio a tutta l’area circostante.

In Via Moscova 40 troviamo anche il Complesso Residenziale Giardini, costruito negli anni ’50 per ospitare gli operai e gli impiegati della Fabbrica della società Montecatini, Società Generale per l’Industria Mineraria e Chimica. Era ed è tuttora una sorta di microcosmo silenzioso e tranquillo con delle curatissime aree verdi, immerso nel centro di Milano.

Come tutte le zone circostanti vi è un alto numero di richieste di acquisto ma un basso tasso di offerta che garantisce valori di vendita piuttosto alti e stabili nel tempo

 

Quotazioni immobiliari

Per quanto riguarda le quotazioni immobiliari, Via della Moscova, seppur una via piuttosto lunga, mantiene i suoi valori abbastanza invariati come la sua vicina di casa Corso Garibaldi.

Il valore degli appartamenti in Via della Moscova oscilla tra i 6.000 €/mq e gli 8.624€/mq, ma parlando di piani alti e terrazzi si raggiungono anche gli 11.000/12.000 €/mq. Tutto dipende molto dalle caratteristiche delle residenze e dal contesto in cui sono ubicate. Le caratteristiche più ricercate sono i piani alti con ampi terrazzi, gli edifici d’epoca e i signorili anni ’50 che riescono a garantire una buona distribuzione degli ambienti e la possibilità di posti auto.

Oppure ci sono condomini particolarmente ricercati che raggiungono alti valori di compravendita come la famosa Ca’ Brutta dell’Arch. Giovanni Muzio, così soprannominata dai critici per la sua stravaganza ma oggi dopo la sua totale ristrutturazione ha raggiunto valori di compravendita importanti.

 

Il Cortile della Seta, riqualificazione e aumento dei valori immobiliari

Il Cortile della seta è progetto di riqualificazione della vecchia sede di Banca Popolare Commercio e Industria, edificio acquistato da un noto fondo e completamente riqualificato porterà nel quartiere Brera ulteriore linfa ospitando numerose aziende della moda e del design. Diventerà head quarter di Loro Piana del gruppo internazionale del lusso LVMH, le aspettative sono molto alte tra gli abitanti del quartiere che sono pronti a scommettere un ulteriore aumento dei valori delle loro case.

Situato nel quartiere di Brera, in Via Moscova 33, di fronte alla sede del Corriere della Sera, in Via Solferino 21, il palazzo del Cortile della Seta, nell’800 era il luogo di scambio di decine di migliaia di balle contenenti bozzoli, cascami e filati di seta. Poi divenne sede della Banca Popolare Commercio e Industria.

I primi lavori di ristrutturazione furono dopo la seconda guerra mondiale, ad opera dell’architetto Caccia Dominioni, che mantenne l’aspetto ottocentesco del palazzo all’esterno e lo rialzò di un piano. Il nuovo progetto realizzato da Asti Architetti segue lo stile architettonico usato per la Fondazione Feltrinelli di Viale Pasubio.

Vuoi vivere in questa zona? Descrivici la casa che vorresti e noi la troveremo per te

Hai una casa in questa zona e vuoi sapere quanto vale? Lasciaci i tuoi recapiti